I SEGNI DEL MALE

    Cover Dakota

    Anni Ottanta, Roma. Padre Ayman viene reclutato dalle alte sfere vaticane per intraprendere la carriera diplomatica: inviato in Terra Santa, deve mettere da parte gli esercizi spirituali per combattere il demonio con altri metodi. Qui inizia a muoversi sullo scacchiere mediorientale per lavorare a un dossier top secret sul conflitto israelopalestinese. In un sanguinoso crescendo, terroristi in ascesa, politici senza scrupoli e un sentimento inconfessabile per la collega statunitense Rose Mills tormentano padre Ayman e lo costringono a chiedersi chi sia davvero e se nella sua anima non alberghi quello stesso male che da sempre cerca di combattere. 2011, Monastero di Lérins, Costa Azzurra. L’isolamento di cui gode padre Ayman nel suo rifugio dà lieve conforto a quel passato inabitabile. L’arrivo di una busta con i sigilli papali lo riporta drasticamente in quel mondo che con tanta forza ha cercato di lasciarsi alle spalle. I ricordi iniziano a riaffiorare e, in un continuo andare avanti e indietro nel tempo, la lettura prende le sembianze di un viaggio nelle pieghe più atroci dell’animo umano. La battaglia finale ha inizio.


    Torna ai libri